La Sabatini-Ter arriva ai blocchi di partenza

Le imprese avranno a disposizione un doppio binario e potranno ottenere risorse a condizioni economiche migliori con la Sabatini-ter, la norma che consente l’acquisto agevolato di beni strumentali alle aziende. È data infatti la possibilità alle banche e/o alle società di leasing di decidere se utilizzare il plafond CdP, ora incrementato, o se ricorrere a diversa provvista per la concessione dei finanziamenti alle Pmi. Tra le altre cose Le PMI hanno ora la possibilità di beneficiare della garanzia del Fondo di garanzia per le piccole e medie imprese, fino alla misura massima prevista dalla vigente normativa (80% dell’ammontare del finanziamento), sul finanziamento bancario, con priorità di accesso. È prevista la pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale del 10 marzo 2016 n. 58.
In questa informativa che abbiamo preparato ci sono tutte le modifiche apportate al nuovo provvedimento.

***Aggiornamento del 25 marzo 2016*** Con la Circolare n. 26673 del 23 marzo 2016, il Ministero dello Sviluppo Economico chiarisce termini e modalità di presentazione delle domande per la concessione e l’erogazione dell’agevolazione sui beni strumentali (“Nuova Sabatini Ter”) di cui all’art. 6 del decreto interministeriale 25 gennaio 2016. Le domande potranno essere presentate a partire dal 2 maggio 2016. La Circolare definisce anche l’ulteriore documentazione che l’impresa è tenuta a presentare per poter beneficiare delle agevolazioni previste dalla nuova disciplina. La domanda di agevolazione, da presentare in bollo tranne nei casi di PMI appartenenti ai settori agricoli e della pesca, deve essere compilata dall’impresa in formato elettronico e, unitamente alla documentazione, inviata esclusivamente a mezzo posta elettronica certificata (PEC) agli indirizzi di PEC delle banche/intermediari finanziari aderenti alla convenzione. La domanda di agevolazione e i relativi allegati devono essere compilati utilizzando esclusivamente, pena l’invalidità della domanda, i moduli disponibili nella sezione “BENI STRUMENTALI (NUOVA SABATINI)” del sito del Ministero. Il mancato utilizzo dei predetti schemi o l’invio con modalità costituiscono motivo di irricevibilità della domanda

Condividi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *